Notizie in Tempo Reale

Spettacolo

Addio a Ray Liotta, il "bravo ragazzo" di Scorsese


 

 
Secondo quanto riporta TMZ, la morte non sarebbe sospetta, né conseguenza di un reato.
 
Ray ha lavorato in soap opera, film tv e musical, in ruoli sempre diversi, finché nel 1986, grazie Melanie Griffith ottiene il ruolo di Ray Sinclair in "Qualcosa di travolgente".
 
 Nel 1990 Martin Scorsese lo vuole per il film "Quei bravi ragazzi" nel ruolo del protagonista (Henry Hill), un italo-irlandese che cerca di fare strada nella mafia americana, ruolo che lo rende famoso in tutto il mondo. 
 
Nonostante la sua popolarità sia legata soprattutto ai primi anni Novanta, che lo vedono emergere come sex symbol, Liotta continua a lavorare con registi come Guy Ritchie (Revolver), Ridley Scott (Hannibal) e Ted Demme (Blow). 
 
Ti POTREBBE INTERESSARE:
... Continua su tgcom24.mediaset.it

 

Notizie Correlate

Ricerca Notizie