TUSSOLVINA - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO TUSSOLVINA

TUSSOLVINA

PFIZERITALIANA SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Gocce: 100 ml contengono: nepinalone HCl 1 g. Sciroppo: 100 ml contengo-no: nepinalone HCl 0,1 g.
ECCIPIENTI:
Gocce: alcool etilico 95-o, acqua depurata F.U. Sciroppo: saccarosio, sorbitolo, gli-cerina, acido citrico, sodio benzoato, aroma frutti di bosco, acqua depurata F.U.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antitosse.
INDICAZIONI:
Sedativo della tosse.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individuale accertata verso il farmaco.
EFFETTI INDESIDERATI:
Sono stati segnalati occasionalmente episodi di intolleranza gastrica, regreditirapidamente con la sospensione del trattamento. L`uso di dosi superiori a quelle consigliate
potrebbe dar luogo a sonnolenza.
AVVERTENZE SPECIALI:
Non essendone state stabilite efficacia e sicurezza d`impiego, il prodotto nonva somministrato nei bambini di eta` inferiore agli 8 anni. Nel corso delle sperimentazioni cliniche il farmaco non ha indotto diminuzione dell`attenzione e della prontezza dei riflessi alla po-sologia consigliata, tuttavia da parte di coloro che potrebbero condurre veicoli od attendere ad operazioni richiedenti integrita` del grado di vigilanza e` consigliabile prudenza nell`assunzione difarmaci ad azione sul SNC. La preparazione in sciroppo contiene saccarosio: di cio` si tenga conto in caso di diabete o di diete ipocaloriche.
USO IN GRAVIDANZA:
Nonostante gli studi di teratologia e di tossicita` fetale peri e post-natale nonabbiano evidenziato nessuna azione negativa del farmaco, e` una buona norma prudenziale non
assumere il farmaco nei primi mesi di gravidanza e durante l`allattamento; e, nell`ulteriore peri-odo di gravidanza, solo in caso di effettiva necessita` e sotto diretto controllo medico.
INTERAZIONI:
Sebbene il Nepinalone cloridrato non possieda una significativa attivita` sul sistemanervoso centrale, tuttavia e` necessario usare cautela in caso di assunzione contemporanea di altri prodotti dotati di attivita` sedativa centrale quali ad esempio i tranquillanti, a causa di pos-sibili potenziamenti dell`effetto. E` sconsigliabile l`assunzione contemporanea di farmaci espettoranti e fluidificanti.
POSOLOGIA:
ADULTI:
10 ml di sciroppo, oppure 1 ml di gocce (20 gocce), pari a 10 mg di prin-cipio attivo, 3 volte al giorno con intervallo non inferiore a 4 ore. B
AMBINI DI ETA` SUPERIORE AGLI8 ANNI:
5 ml di sciroppo o 10 gocce, pari a 5 mg di principio attivo, 3 volte al giorno con inter-vallo non inferiore a 4 ore (0,2 mg pro Kg di peso corporeo). Le gocce devono essere preferibilmente diluite con un poco di acqua fredda zuccherata e altra bevanda fredda, o deposte suuna zolletta di zucchero.
SOVRADOSAGGIO:
Non sono noti rimedi specifici; in caso di sovradosaggio vanno pertanto applicatele pratiche generali del caso, quali lavanda gastrica, somministrazione parenterale di liquidi, ecc.


Versione Stampabile