TRIMONASE - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO TRIMONASE

TRIMONASE

MIPHARM SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Tinidazolo.
ECCIPIENTI:
Lattosio, cellulosa, polivinilpirrolidone, magnesio stearato.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Chemioterapico antiprotozoario.
INDICAZIONI:
Infezioni da Trichomonas vaginalis del tratto urogenitale in pazienti di ambo i sessi.Si raccomanda il trattamento contemporaneo del partner, onde evitare reinfezioni. Infezioni da
Lamblia intestinalis (Giardia Lamblia), Entamoeba histolitica.
CONTROINDICAZIONI:
Come tutti i medicamenti analoghi, il Trimonase e` controindicato nei pa-zienti con antecedenti discrasie sanguigne o affezioni organiche del sistema nervoso centrale.
EFFETTI INDESIDERATI:
Sono stati riferiti lievi effetti collaterali a carico del tratto gastrointestinale senzagravi disturbi per il paziente. La nausea ed il vomito in particolare si verificano solo raramente. In un paziente sono state riferite modificazioni biochimiche indicative per una farmaco-allergia;nei pazienti che mostrano tali modificazioni il Trimonase dovrebbe essere sospeso. Come farmaci di struttura chimica similare, puo` produrre, se somministrato per bocca, una breve e tran-sitoria leucopenia. Sempre farmaci di struttura chimica similare hanno anche prodotto disturbi neurologici tipo: vertigini, incoordinazione, atassia e sonnolenza. Se si manifestano segni neu-rologici anormali durante la terapia con Trimonase, il farmaco deve essere prontamente sospeso.
AVVERTENZE SPECIALI:
Non vi e` prova che il Trimonase sia dannoso durante la gravidanza; tuttaviadovrebbe essere usato durante la gravidanza quando nell`opinione del medico i vantaggi superino le potenziali ripercussioni per la madre e per il feto. Farmaci di struttura chimica similaresono presenti nel latte, se somministrati a donne durante l`allattamento e, sebbene non sia noto se questi farmaci siano dannosi per il neonato, il Trimonase non deve essere somministratodurante l`allattamento.
INTERAZIONI:
Nel giorno del trattamento con il Trimonase e nei giorni seguenti si dovra` ridurre ilconsumo di bevande alcoliche per evitare possibili crampi addominali, vomito ed arrossamenti del viso.
POSOLOGIA:
Infezioni da Trichomonas vaginalis
:
4 compresse prese in una sola volta con unpoco di liquido. In genere basta una sola somministrazione. In caso di reinfezione ripetere il trattamento a distanza di 8 giorni. Amebiasi e lambliasi: 1-3 compresse al giorno secondo la naturadell`infezione e secondo giudizio medico. In genere il trattamento e` di 5 giorni. La posologia sopra descritta e` solo indicativa: e` comunque in rapporto alla gravita` dell`infezione e quindi puo`variare secondo indicazione medica.
SOVRADOSAGGIO:
Non sono noti casi di sovradosaggio. In caso di sovradosaggio accidentale o vo-lontario, praticare al piu` presto lavanda gastrica e tenere il paziente in osservazione in idoneo ambiente ospedaliero.


Versione Stampabile