OSMOLACEPS SCIROPPO - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO OSMOLACEPS SCIROPPO

OSMOLACEPS SCIROPPO

SANOFI-SYNTHELABO SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Sciroppo: 100 ml contengono: lattulosio purificato 66,7 g Bustine: lattulosiocristalli 10 mg.
ECCIPIENTI:
Sciroppo: sodio benzoato, acqua depurata. Bustine: acido citrico, aroma di limone.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antiiperammoniemico.
INDICAZIONI:
Encefalopatia porto-sistemica. Cirrosi epatica.
CONTROINDICAZIONI:
Galattosemia. Ipersensibilita` verso uno dei componenti.
EFFETTI INDESIDERATI:
In rari casi puo` causare meteorismo e crampi addominali, solitamente di lieveentita`, che scompaiono spontaneamente dopo i primi giorni di trattamento. In caso contrario e`
opportuna una riduzione della dose.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Nei pazienti che presentano disturbi causati da eccessivo meteorismointestinale e` opportuno iniziare il trattamento con le dosi minime indicate; tali dosi potranno essere aumentate gradualmente in rapporto alla risposta del paziente.
INTERAZIONI:
Farmaci antibatterici a largo spettro ed antiacidi, somministrati per via orale con-temporaneamente al lattulosio possono ridurne la trasformazione in acidi organici, limitando la
possibilita` di acidificazione del contenuto intestinale e, di conseguenza, l`efficacia terapeutica.Il farmaco puo` portare ad una aumentata tossicita` dei digitalici per la perdita di potassio. E` possibile, inoltre, un aumento di attivita` se somministrato contemporaneamente alla neomicina.
POSOLOGIA:
SCIROPPO:
da 90 a 180 ml di sciroppo al giorno, suddivisi in 2-3 somministrazioni.1 cucchiaio da tavola contiene 15 ml. B
USTINE:
da 60 a 120 g al giorno in 2 - 3 somministrazioni.Il prodotto puo` essere somministrato sciolto in acqua oppure diluito opportunamente nel latte
o in altre bevande.
OMISSIONE DI UNA O PIU` DOSI:
Il prodotto non contiene in pratica zuccheri assorbibili nel tratto gastro-enterico, per cui la sua somministrazione e` compatibile con situazioni cliniche che comportino
alterazioni del metabolismo dei carboidrati. In casi eccezionali, dopo lungo trattamento, si puo` manifestare la possibilita` di una perdita di elettroliti. Non usare il farmaco se sono presenti doloriaddominali, nausea e vomito.
SOVRADOSAGGIO:
L`assunzione accidentale di dosi eccessivamente alte puo` provocare diarrea ecrampi addominali, che scompaiono con la sospensione del farmaco.


Versione Stampabile