NICARPINRETARD - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO NICARPINRETARD

NICARPINRETARD

SANCARLO FARMACEUTICI SpA
CONCESSIONARIO:
SELVI LABORAT.BIOTERAPICO SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Nicardipina cloridrato.
ECCIPIENTI:
Acido tartarico, saccarosio, amido, amido polvinilpirrolidone, polietilenglicole 4000,polimeri dell`acido metacrilico, paraffina, talco. Costituenti della capsula: gelatina, titanio biossido
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antipertensivo, calcio antagonista
INDICAZIONI:
Prevenzione e terapia dell`insufficienza coronarica; angina pectoris stabile, anginadi Prinzmetal, postumi di infarto del miocardio. Ipertensione arteriosa essenziale.
CONTROINDICAZIONI:
Emorragia cerebrale. Apoplessia cerebrale acuta con aumento della pres-sione endocranica. Ipersensibilita` individuale accertata verso il farmaco.
EFFETTI INDESIDERATI:
Oltre agli effetti collaterali, sono stati talora segnalati a carico dell`apparato di-gerente: nausea, anoressia, pirosi gastrica, stitichezza o diarrea; a carico del sistema cardiovascolare; sensazione di calore o arrossamento del viso, palpitazioni. Ipotensione, edema agli artiinferiori. Altri effetti secondari osservati sporadicamente sono: cefalea, sonnolenza, senso di stordimento, scialorrea e minzione frequente. Dopo l`assunzione di farmaci vasoattivi - anchese in casi estremamente rari - puo` essere avvertita una sensazione dolorosa a livello toracico: in questo caso e` bene consultare il medico.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Il farmaco deve essere usato con precauzione e sotto sorveglianza me-dica nei pazienti con affezioni epatiche e renali, con glaucoma e con ipotensione arteriosa. Occasionalmente sono stati osservati aumenti della bilirubina, della SGOT, della SGPT e dellafosfatasi alcalina. E` pertanto opportuno procedere ai periodici controlli della funzionalita` epatica interrompendo all`occorrenza il trattamento. Sono stati talvolta osservati aumenti dell`azotemiae della creatinina. Anche tali parametri devono essere opportunamente controllati interrompendo il trattamento in caso di costatata anormalita`. In caso di comparsa di fenomeni di ipersen-sibilita`, quali rush cutanei e prurito diffuso, e` opportuno sospendere il trattamento. Ugualmente ci si comportera` nei rari casi in cui si osservasse granulocitopenia.
USO IN GRAVIDANZA:
In esperimenti su animali e` stato osservato che il peso dei feti e l`incrementoponderale era inferiore alla norma quando il farmaco veniva somministrato nell`ultima fase della
gestazione. E` pertanto controindicato l`impiego in gravidanza. E` stato pure osservato che il far-maco viene escreto nel latte materno per cui e` opportuno evitare la somministrazione a donne che allattino. Nel caso in cui si ritenga indispensabile l`impiego della nicardipina, interromperel`allattamento.
EFFETTI SULLA GUIDA E USO DI MACCHINARI:
Talvolta, soprattutto se contemporaneamente si assumonoalcolici, puo` ridursi ala capacita` di reazione e di conseguenza la prontezza di riflessi di chi deve guidare autoveicoli o far funzionare macchinari.
INTERAZIONI:
Il farmaco ha proprieta` vasodilatatrici e quindi puo` potenziare l`effetto di vasodila-tatori ed ipotensivi somministrati contemporaneamente.
POSOLOGIA:
1 capsula "retard" da 40 mg 2 volte al giorno. Eventuali modificazioni della posolo-gia possono essere effettuate soltanto su indicazione del medico.


Versione Stampabile