MICOMICEN - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO MICOMICEN

MICOMICEN

SANOFI-SYNTHELABO SpA
CONCESSIONARIO:
SCHARPER Srl
PRINCIPIO ATTIVO:
Crema: 100 g contengono: ciclopiroxolamina 1 g. Ovuli: ciclopiroxolamina100 mg.
ECCIPIENTI:
Crema: poliossietilenglicole palmito-stearato; gliceridi poliossietilenati di acidi grassisaturi; paraffina liquida; acido benzoico; butilidrossianisolo; acqua depurata. Ovuli: gliceridi semisintetici solidi etossilati, acido benzoico F.
U:
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antimicotico.
INDICAZIONI:
Micosi vaginali da Candida.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` verso i componenti del prodotto.
EFFETTI INDESIDERATI:
Raramente puo` verificarsi un lieve bruciore nei primi giorni di trattamento; incaso di comparsa di fenomeni di sensibilizzazione, e` necessario sospendere il trattamento e
rivolgersi al proprio Medico per l`adozione di adeguate misure terapeutiche.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto deve essere usato solo incaso di effettiva necessita`, sotto il diretto controllo del Medico.
AVVERTENZE SPECIALI:
Nelle micosi vaginali, e` possibile una reinfezione da parte del partner (effettoping-pong). E` pertanto opportuno effettuare un concomitante trattamento del partner con Micomicen crema all`1%. E` inoltre consigliato astenersi dai rapporti sessuali per tutta la duratadella terapia. L`uso ripetuto del prodotto puo` dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso interrompere il trattamento ed istituire una idonea terapia.
INTERAZIONI:
Nessuna nota.
POSOLOGIA:
CREMA VAGINALE:
un`applicazione serale prima di coricarsi: avvitare al tubo di Mico-micen crema vaginale uno degli applicatori monouso e riempirlo, premendo sul tubo; svitare
dal tubo l`applicatore riempito di crema ed inserirlo profondamente in vagina, dopo essersi co-ricate; mantenendo la posizione coricata, premere sullo stantuffo dell`applicatore per introdurre in vagina il medicamento. L`applicatore non deve essere riutilizzato, ma gettato dopo l`uso. Perfacilitare la guarigione ed impedire le reinfezioni, e` consigliabile applicare la crema vaginale sulla cute dei genitali esterni fino alla regione anale. Il trattamento deve essere proseguito per al-meno 6-7 giorni fino alla scomparsa dei sintomi. Per evitare ricadute e` tuttavia consigliabile proseguire il trattamento per un`ulteriore settimana.
OVULI:
un ovulo la sera prima di coricarsi. Iltrattamento avra` una durata di almeno 3 giorni. In caso di recidiva o nel caso che, con l`impiego degli ovuli l`esame colturale eseguito dopo i primi 3 giorni di trattamento risultasse ancora po-sitivo, dovra` essere ripetuto un secondo ciclo di terapia, fino ad un massimo di 6 giorni. Gli ovuli vanno introdotti il piu` profondamente possibile in vagina, mantenendo una posizione supina. Iltrattamento non va effettuato durante il periodo mestruale. Gli ovuli sono incolori e non sporcano la biancheria.
SOVRADOSAGGIO:
In caso di ingestione accidentale, si suggerisce di rivolgersi al proprio Medico edi porre in atto i normali provvedimenti medici consigliati in caso di intossicazione.


Versione Stampabile