FLUIBRON - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO FLUIBRON

FLUIBRON

CHIESIFARMACEUTICI SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Compresse: ambroxol cloridrato 30 mg. Sciroppo: ambroxol cloridrato 0,300g. Bustine: ambroxol cloridrato 30 mg. Soluzione: 100 ml contengono: ambroxol cloridrato
0,750 g. Fiale: ambroxol cloridrato 15 mg.
ECCIPIENTI:
Compresse: lattosio, cellulosa microcristallina, carbossimetilamido, biossido di sili-cio colloidale, magnesio stearato. Sciroppo: sorbitolo soluzione 70% non cristallizzabile, glicerolo, acido citrico monoidrato, saccarina sodica, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, aroma composto, sospensione siliconica, acqua depurata. Bustine: sorbitolo, mannitolo, aroma di arancia, acido citrico monoidrato, glicina, gomma arabica, saccarina so-dica, silice colloidale anidra, giallo arancio S (E 110). Soluzione: sodio cloruro, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, acqua depurata. Fiale: acido citrico monoidrato, sodiocitrato, sodio cloruro, acqua per preparazioni iniettabili.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Mucolitico.
INDICAZIONI:
Trattamento delle turbe della secrezione nelle affezioni broncopolmonari acute ecroniche.
CONTROINDICAZIONI:
Non deve essere impiegato nei soggetti che abbiano manifestato ipersen-sibilita` al farmaco e in quelli con gravi alterazioni epatiche e/o renali.
EFFETTI INDESIDERATI:
Alle dosi consigliate il farmaco e` normalmente ben tollerato. Raramente sonostati osservati nausea, cefalea, disturbi gastrointestinali.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Deve essere somministrato con cautela nei pazienti portatori di ulcerapeptica. Gli studi di teratogenesi e di tossicita` fetale su animali non hanno messo in evidenza alcun effetto nocivo del Fluibron anche a dosi elevate. Non e` comunque consigliabile, come pertutti i farmaci di recente istituzione, l`impiego durante i primi tre mesi di gravidanza e, nell`ulteriore periodo, il farmaco andra` somministrato solo in caso di effettiva necessita` e sotto il direttocontrollo del medico.
AVVERTENZE SPECIALI:
Poiche` nell`inspirazione troppo profonda degli aerosol puo` insorgere tosse dairritazione, si deve cercare durante l`inalazione di inspirare ed espirare normalmente. Nei pazienti particolarmente sensibili si puo` consigliare un preriscaldamento dell`inalato alla temperaturacorporea. Per i pazienti affetti da asma bronchiale e` opportuno ricorrere ad uno spasmolitico bronchiale, prima dell`inalazione.
POSOLOGIA:
COMPRESSE:
adulti: all`inizio 1 compressa 3 volte al giorno, nella terapia di manteni-mento 1 compressa 2 volte al giorno. Si consiglia di prendere le compresse dopo i pasti con
un po` di liquido.
SCIROPPO:
Adulti: all`inizio 10 ml 3 volte al giorno, successivamente 5 ml 3 volteal giorno. Bambini fino a due anni: 2,5 ml 2 volte al giorno; da due a cinque anni: 2,5 ml 3 volte al giorno; oltre i cinque anni: 5 ml 3 volte al giorno. All`inizio del trattamento la dose puo` essereaumentata od anche raddoppiata a giudizio del medico. 10 ml = 30 mg. L`accluso misurino reca tacche graduate a 10 ml, 5 ml e 2,5 ml.
BUSTINE:
Adulti: all`inizio 1 bustina Adulti 3 volte algiorno, nella terapia di mantenimento 2 bustine Adulti al giorno, disciolte in acqua. S
OLUZIONE ALLO 0,75% -
PER INALAZIONE:
adulti e bambini di eta` superiore a cinque anni: 2-3 ml, 1-2 volteal giorno. Bambini di eta` inferiore a cinque anni: 2 ml, 1-2 volte al giorno. La soluzione puo`
essere somministrata mediante i normali apparecchi per aerosolterapia. Puo` essere anche di-luita in acqua distillata nel rapporto
1:
1. S
OLUZIONE ALLO 0,75% -
PER VIA ORALE:
adulti: 2-4 ml(15-30 mg) 3 volte al giorno. Bambini di eta` superiore a cinque anni: 1-2 ml (7,5-15 mg) 2-3
volte al giorno. Lattanti e prima infanzia: 1/2-1 ml (3,75-7,5 mg) 2-3 volte al giorno. 1 ml= 7,5mg. Diluire le gocce in poca acqua, te`, latte o succhi di frutta. F
IALE:
1-2 fiale, 2-3 volte al giornoa seconda della gravita` del caso per via intramuscolare od endovenosa. La somministrazione
puo` essere effettuata anche per infusione venosa lenta, in soluzione fisiologica o glucosata. E`invece da evitare la miscela di Fluibron con soluzioni alcaline. Per trattamenti intensivi e` assai indicata la somministrazione contemporanea di Fluibron per via parenterale e per inalazione.


Versione Stampabile