Vai alla Home Page
Link Sponsorizzati

Ti trovi qui:  > >

debridat - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


Ricerca Fogli Illustrativi dei farmaci per nome

questa ricerca e' solo ad uno indicativo, ogni medicinale o consiglio medico deve essere necessariamente
PRESCRITTO dal proprio medico curante.

Elenco Completo Medicinali

Versione Stampabile
Nome Medicinale DEBRIDAT
Descrizione SIGMATAU SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Capsule: maleato di trimebutina 150 mg. Fiale: maleato di trimebutina 50 mg.Granulato: 100 g contengono: trimebutina 787 mg.
ECCIPIENTI:
Capsule: olio vegetale FU, olii vegetali parzialmente idrogenati, cera d`api, lecitina disoia, gelatina, glicerolo, olio di soia idrogenato, sodio p-ossibenzoato di etile (E215), sodio possibenzoato di propile (E217), titanio biossido (E171). Fiale: alcool benzilico, cloruro di sodio,acqua bidistillata apirogena. Granulato: saponina Merck, para-idrossibenzoato di metile (sale di sodio), aroma arancio in polvere, zucchero.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Il principio attivo del Debridat e` la trimebutina, agonista dei re-cettori encefalinergici dell`apparato gastrointestinale, e` dotata di una spiccata azione encefalinosimile, che si esplica in un`attivita` regolatrice della motilita` del tubo digerente.
INDICAZIONI:
Colon irritabile; disturbi funzionali della motilita` gastro-esofagea; atonia intestinalepost-operatoria e preparazione agli esami endoscopici del tubo digerente (per le fiale).
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individuale accertata verso il prodotto.
EFFETTI INDESIDERATI:
Segnalati casi di reazioni cutanee.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Non vi sono da osservare particolari precauzioni nell`uso della trimebu-tina per via orale o rettale: l`impiego parenterale del prodotto deve avvenire sotto il diretto controllo del medico; in particolare l`iniezione endovenosa deve essere eseguita lentamente.
AVVERTENZE:
Il farmaco non presenta rischi di assuefazione o dipendenza. Sono stati segnalaticasi di ipotensione e lipotimie. Tali effetti, in genere, riguardano la via endovenosa e si manifestano ove si adoperino dosi singole superiori a 100 mg e l`iniezione venga effettuata troppo ve-locemente; per la presenza di alcool benzilico il prodotto per via parenterale non deve essere somministrato ai bambini al di sotto dei 2 anni.
USO IN GRAVIDANZA:
Se ne sconsiglia l`uso durante i primi 3 mesi di gravidanza e durante l`allatta-mento.
EFFETTI SULLA GUIDA E USO DI MACCHINARI:
La trimebutina non ha effetto negativo sulla capacita` di guidarene` sull`uso di macchine.
INTERAZIONI:
Non sono state segnalate interazioni della trimebutina con altri farmaci specificidelle singole affezioni.
POSOLOGIA:
CAPSULE:
in media 2-3 al giorno. S OSPENSIONE ORALE. Adulti: in media 2-3 cucchiaial giorno. Neonati fino a 6 mesi: 1/2 cucchiaino da caffe` 3 volte al giorno; da 6 mesi a 1 anno: 1 cucchiaino da caffe` 2 volte al giorno; Bambini da 1 a 5 anni: 1 cucchiaino da caffe` 3-4 volteal giorno; Bambini al di sopra dei 5 anni: 2 cucchiaini da caffe` 3 volte al giorno. Le dosi possono essere aumentate fino al doppio a giudizio del medico.
FIALE:
2-3 fiale per via i.m. o e.v. al gior-no, in chirurgia; 1-2 fiale per via iniettiva o per istillazione locale, in diagnostica. Per la preparazione estemporanea della sospensione orale, aggiungere acqua di fonte in varie riprese, finche`,a sospensione completa del granulare, il livello del liquido raggiunga la linea di fede. Agitare il flacone prima di ogni somministrazione. Per le fiale, poiche` sono note incompatibilita` verso altrifarmaci (diidrostreptomicina, bipenicillina, pentosorbital sodico ecc.) che si manifestano con un precipitato che rende la soluzione iniettabile non adatta alla somministrazione, si raccoman-da di non aggiungere altri farmaci alla fiala.
SOVRADOSAGGIO:
Non sono mai stati segnalati sintomi da sovradosaggio dovuti al farmaco.
STABILITA`:
La sospensione ricostituita deve essere utilizzata entro 20 giorni.


  Elenco Completo Medicinali

Link Sponsorizzati


Sito Web sviluppato da:
Fabian Web

Crea il tuo badge





CERCA NEL SITO