CITROPIPERAZINA - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO CITROPIPERAZINA

CITROPIPERAZINA

AVENTISPHARMA SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Una bustina contiene: Piperazina 0,08 g.
ECCIPIENTI:
Saccarosio, acido citrico anidro. acido tartarico, sodio bicarbonato, aroma di cedro,maltodestrina, E 104.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antigottosi.
INDICAZIONI:
Alcalinizzante delle urine e coadiuvante nella litiasi uralica e nella diatesi urica.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` gia` nota verso il prodotto. Insufficienza epatica e renale. Epi-lessia e altre malattie convulsivanti. Diatesi spasmofilica.
EFFETTI INDESIDERATI:
Le reazioni di ipersensibilita` comprendono: l`orticaria, l`eritema multiforme,porpora, artralgia e febbre.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
II prodotto deve essere assunto a stomaco vuoto per periodi di temponon lunghi e con larghi intervalli tra detti periodi.
AVVERTENZE SPECIALI:
II prodotto puo` indurre manifestazioni neurotossiche a dosi superiori a quelleconsigliate nei pazienti con insufficienza renale, nei pazienti con disturbi del S.N.C., nonche`, sia pure raramente, in pazienti trattati con psicofarmaci. Se si manifestano reazioni indesiderabili acarico del S.N.C., dell`apparato gastroenterico o fenomeni di ipersensibilita`, il trattamento deve essere interrotto. Il prodotto contiene saccarosio e sali di sodio, di cio` si tenga conto in caso didiabete o di affezioni che richiedono un regime dietetico iposodico. Nello stato di gravidanza utilizzare solo in caso di effettiva necessita` e sotto diretto controllo del medico.
INTERAZIONI:
Non si conoscono eventuali interazioni medicamentose e incompatibilita` della Ci-tropiperazina con altri farmaci, ad eccezione degli psicofarmaci qualora la Citropiperazina venisse assunta a dosi superiori a quelle consigliate.
POSOLOGIA:
Si consigliano, salvo diversa prescrizione medica: 3-6 bustine al giorno in fase acu-ta; 2-4 bustine al giorno in fase cronica. Il contenuto della bustina va sciolto in un bicchiere
d`acqua e bevuto, ad effervescenza ultimata, lontano dai pasti.
SOVRADOSAGGIO:
Specie per dosaggio eccessivo sono stati segnalati disturbi gastrointestinali(nausea, vomito, diarrea) e disturbi nervosi (cefalea, atassia, vertigini, turbe della visione, strabismo paralitico, convulsioni, movimenti coreiformi, astenia muscolare con iporiflessia).


Versione Stampabile