CISTOMID - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO CISTOMID

CISTOMID

FARMAUNO Srl
PRINCIPIO ATTIVO:
Acido pipemidico.
ECCIPIENTI:
Carbossimetilamido sodico, amido di mais, magnesio stearato, talco. Composizionedella capsula: ossido di ferro, biossido di titanio, gelatina.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antibatterico.
INDICAZIONI:
Infezioni delle vie urinarie (cistiti, pieliti, cistopieliti, pielonefriti, uretriti, ecc.) soste-nute da germi sensibili all`acido pipemidico.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individuale accertata verso il prodotto. Da non usarsi nell`in-fanzia.
EFFETTI INDESIDERATI:
I fenomeni secondari di carattere digestivo, manifestantisi soprattutto con nau-sea e gastralgia, non richiedono che eccezionalmente la sospensione del trattamento. Essi si manifestano in meno del 2% dei casi e possono essere attenuati somministrando il farmacodurante o dopo i pasti. Sono state anche segnalate (in meno dello 0,2% dei casi) reazioni cutanee allergiche quali esantema ed orticaria. Eventuali manifestazioni neurosensoriali e psichi-che sono eccezionali e si evidenziano con vertigini e disturbi dell`equilibrio nei soggetti anziani.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
E` preferibile evitare l`esposizione al sole e l`uso di lampada abbronzantedurante la durata del trattamento a causa di una possibile fotosensibilizzazione. Puo` essere prescritto nell`insufficienza renale, ma nei casi gravi (clearance gromerulare inferiore a 10 ml/min)le concentrazioni urinarie possono essere insufficienti. Da usare sotto il personale controllo del medico.
AVVERTENZE SPECIALI:
Usare esclusivamente negli adulti.
USO IN GRAVIDANZA:
Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di ef-fettiva necessita` e sotto il diretto controllo del medico.
POSOLOGIA:
Adulti: La posologia consigliata e` di 400 mg 2 volte al giorno a distanza di 12 ore,preferibilmente dopo i pasti. Come per tutte le terapie delle infezioni delle vie urinarie, se si vuole evitare il rischio di ricadute, e` preferibile proseguire il trattamento per almeno 10 giorni.


Versione Stampabile