CHEMITRIM - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO CHEMITRIM

CHEMITRIM

BIOMEDICAFOSCAMA IND.CH.F. SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Capsule: trimethoprim 80 mg, sulfametossazolo 400 mg. Compresse Adulti:trimetoprim 0,160 g, sulfametossazolo 0,800 g. Sospensione: 100 ml contengono: trimethoprim 0,800 g, sulfametossazolo 4 g.
ECCIPIENTI:
Capsule: talco, stearato di magnesio. Compresse Adulti: amido di mais F.U., polivi-nilpirrolidone F.U.; sodio diottilsolfosuccinato USP, sodio amido glicolato N.F. (Explotab), magnesio stearato F.U. Sospensione: saccaroso F.U., saccarina F.U., sodio alginato F.U., glicerinaF.U., alcool F.U., metile p-idrossibenzoato F.U., etile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato F.U., vaniglia (estr. idroalcolico), anetolo, acqua depurata F.U.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antibatterico
INDICAZIONI:
Infezioni da germi sensibili ed in particolare: infezioni delle vie respiratorie: otitemedia, sinusite, bronchite acuta, polmonite (anche dovuta a Pneumocystis carinii), riacutizzazione in corso di bronchite cronica o di bronchiectasie. Infezioni renali e delle vie urinarie: pielite,cistite, prostatite, uretrite, riacutizzazioni in corso di infezioni croniche delle vie urinarie. Infezioni dell`apparato genitale compresa l`uretrite gonococcica. Infezioni dell`apparato digerente: infe-zioni da Shigella, infezioni da salmonella, tifo e paratifo, ed altre enteriti da germi sensibili.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individuale accertata verso i componenti del farmaco. Insuf-ficienza renale grave con iperazotemia; gravi lesioni del parenchima epatico; discrasie ematiche. Bambini al di sotto dei due mesi di eta`. Durante la gravidanza e durante l`allattamento, ondeevitare il rischio che la mancata eliminazione del medicamento dell`organismo della madre e rispettivamente, il passaggio nel latte, possano determinare un ittero neonatale. Insufficienza diglucoso-6-fosfato-deidrogenasi.
EFFETTI INDESIDERATI:
Reazioni allergiche: prurito, eritema multiforme, sindrome di Stevens-John-son, sindrome di Lyell, eruzioni cutanee e mucose generalizzate, orticaria, dermatite esfoliativa, fotosensibilizzazione, reazioni anafilattiche. Puo` manifestarsi allergenicita` crociata con altri sul-famidici. Reazioni gastrointestinali: stomatite, nausea, vomito e diarrea, dolori addominali, ittero, epatite, necrosi epato-cellulare, colite pseudomembranosa, pancreatite. Reazione a caricodel S.N.C.: cefalea, neuropatie periferiche, depressione mentale, convulsioni, atassia, allucinazioni, tinnito, vertigini, insonnia, astenia. Alterazioni ematiche: agranulocitosi, anemia aplastica,anemia megaloblastica, trombopenia, leucopenia, anemia emolitica, porpora, ipoprotrombinemia, metaemoglobinemia, alterazioni del metabolismo dei folati. Reazioni a carico dell`apparatourinario: albuminuria, cristalluria, ematuria.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Nello stato di gravidanza, nella primissima infanzia e nei pazienti anzianiil prodotto deve essere usato soltanto in casi di effettiva necessita` e sotto il diretto controllo del medico. Poiche` sono stati descritti con l`uso del prodotto casi talora anche mortali di sindromedi Stevens-Johnson (eritema essudativo multiforme), i pazienti trattati devono essere tenuti in stretta osservazione; nel caso che durante il trattamento compaia una eruzione cutanea, lo stes-so deve essere immediatamente sospeso. Particolare cautela deve essere posta nella terapia di pazienti con disfunzione renale o epatica ed in quelli con carenza di folati o affetti da graviallergie. Durante il trattamento, specie se protratto, sono da raccomandarsi periodici controlli della funzionalita` epatica, renale e della crasi ematica. Il prodotto non deve essere usato in casodi infezioni sostenute da streptococco beta-emolitico di gruppo A (faringite ed altre).
AVVERTENZE SPECIALI:
Qualora dovessero comparire esantemi, il trattamento dovra` essere immedia-tamente sospeso. Modificazioni asintomatiche in rapporto con il metobolismo dei folati, peraltro reversibili con acido folinico, sono possibili anche se improbabili. Durante il trattamentoprolungato e` consigliabile controllare regolarmente la formula ematica e le urine.
INTERAZIONI:
E` stato segnalato un prolungamento del tempo di protrombina causato dal Che-mitrim in pazienti sotto trattamento con anticoagulanti indiretti. Questa interazione va quindi tenuta presente quando e` prescritto a pazienti gia` sotto terapia anticoagulante; inoltre i valori diemocoagulazione vanno ricontrollati.
POSOLOGIA:
ADULTI E BAMBINI SOPRA I 12 ANNI:
1-2 capsule oppure 1/2 - 1 compressa Forte duevolte al giorno. Nel caso di infezioni particolarmente gravi puo` essere portata a 2 capsule oppure a 1 compressa Forte tre volte al giorno.
BAMBINI DA 2 A 12 ANNI:
1-2 misurini due volte algiorno. B
AMBINI AL DI SOTTO DI 2 ANNI:
1/2 misurino due volte al giorno. Non superare le dosi con-sigliate.
SOVRADOSAGGIO:
In teoria sono possibili: apparizione di cristalli nelle urine, oliguria o anuria, nau-sea, vomito, diarrea, cefalea, vertigine. In caso di intossicazione, a seconda dei sintomi bisogna prevedere: lavanda gastrica, adeguato apporto di liquidi per accelerare l`eliminazione renale,emodialisi, controllo della formula ematica, in caso di una sua alterazione, somministrazione di 6-12 mg di folinato di calcio.
SCADENZA E NORME DI CONSERVAZIONE:
Validita
`:
60 mesi


Versione Stampabile