CARBOSINT - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO CARBOSINT

CARBOSINT

BONISCONTRO& GAZZONE Srl
PRINCIPIO ATTIVO:
Calcio carbonato 2500 mg pari a Ca 1000 mg.
ECCIPIENTI:
Acido citrico anidro; saccarosio; saccarina sodica; aroma arancio; aroma ciliegia.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Integratore minerale a base di calcio carbonato.
INDICAZIONI:
Trattamento e prevenzione del deficit di calcio. Stati patologici in cui e` richiestaun`aumentata assunzione di calcio.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individualeverso i componenti.del prodotto o sostanze stret-tamente correlate dal punto di vista chimico. Ipercalcemia e ipercalciuria. Litiasi calcica (calcoli renali). Insufficienza renale grave. In caso di immobilizzazione prolungata accompagnata a iper-calcemia e/o ipercalciuria il trattamento con sali di calcio deve essere iniziato solo alla ripresa della mobilizzazione.
EFFETTI INDESIDERATI:
Raramente si possono manifestare disturbi gastrointestinali (rappresentati dacostipazione, flatulenza, nausea) e ipofosfatemia. In caso di ipercalcemia si possono verificare
nausea, vomito, stipsi, dolori addominali, sete, poliuria, polidipsia, caratteristiche modificazionidel tracciato E.C.G., ipertensione arteriosa, turbe vasomotorie. Nel bambino puo` verificare arresto dell`accrescimento ponderale.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
I sali di calcio somministrati ad alte dosi e/o per periodi prolungati pos-sono causare ipercalcemia soprattutto in soggetti con insufficienza renale. Essi pertanto devono essere usati con cautela e solo quando indispensabili nei portatori di malattie renali ecardiovascolari. In caso di trattamenti prolungati, e` necessario controllare periodicamente la calcemia e la calciuria e in funzione di questi, ridurre eventualmente la dose.
AVVERTENZE:
Carbosint puo` essere indicato in caso di aumentato bisogno fisiologico, come negliultimi mesi di gravidanza e durante l`allattamento.
INTERAZIONI:
Salvo diversa indicazione del medico, non associare prodotti contenenti vitaminaD; in caso di associazione occorre effettuare regolarmente il dosaggio del calcio nel sangue e nelle urine. In caso di trattamento concomitante con digitalici, la somministrazione di calcio(soprattutto se associata a vitamina D) richiede una sorveglianza regolare e sara` lo stesso medico che imporra` un preciso calendario dei controlli. In caso di trattamento concomitante contetraciclina per via orale, la somministrazione dei due farmaci deve essere distanziata di almeno 3 ore. In caso di trattamento con prodotti a base di fluoruro di sodio e` consigliabile prendere ilcalcio a distanza dal fluoruro di sodio.
POSOLOGIA:
Sciogliere la bustina in un bicchiere d`acqua e bere subito dopo la soluzione.
ADULTI:
osteoporosi e stati di deficit di calcio in generale: 1 g/die, cioe` 1 bustina al giorno.
SOVRADOSAGGIO:
In condizioni di metabolismo normale non e` mai stata osservata alcuna intossi-cazione conseguente all`assunzione di dosi elevate e/o per lunghi periodi di sali di calcio. Tuttavia, nei soggetti con insufficienza renale o affetti da malattie cardio-vascolari, e` possibile lacomparsa di alcalosi e di ipercalcemia che si manifesta con nausea, vomito, stipsi, dolori addominali, sete, poliuria, polidipsia, caratteristiche modificazioni del tracciato E.C.G. ipertensio-ne arteriosa, turbe vasomotoria. T
RATTAMENTO:
interruzione della somministrazione di calcio,reidratazione e, in funzione della gravita` dell`intossicazione, somministrazione di diuretici e cortisonici.
SCADENZA E NORME DI CONSERVAZIONE:
Conservare al riparo dall`umidita`.


Versione Stampabile