BIMIXIN - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO BIMIXIN

BIMIXIN

SANOFI-SYNTHELABO SpA
PRINCIPIO ATTIVO:
Compresse: neomicina solfato F.U. 25.000 U.I., bacitracina F.U. 2.500 U.I.Sciroppo: Flaconcino serbatoio: neomicina solfato F.U. 150.000 U.I., bacitracina F.U. 15.000
U.I.
ECCIPIENTI:
Compresse: lattosio, amido di mais, amido di patate, silice precipitata, talco, acidostearico. Sciroppo: Flaconcino serbatoio: saccarosio. Flacone: saccarosio, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, sodio citrato, aroma arancia, sodio edetato, saccarina,acqua depurata.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antibatterico intestinale
INDICAZIONI:
Infezioni del tratto intestinale sostenute da germi sensibili alla neomicina e alla ba-citracina.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` verso la neomicina e la bacitracina o altri componenti delprodotto; insufficienza renale; sindromi miasteniche; malassorbimento. Non si deve somministrare l`antibiotico contemporaneamente ad agenti potenzialmente nefrotossici (kanamicina,streptomicina, gentamicina, polimixina, viomicina, colistina, cefalosporine, ecc.). I prodotti contenenti neomicina per uso orale sono controindicati nei bambini sotto i due anni. Occlusioneintestinale anche parziale.
EFFETTI INDESIDERATI:
Quelli riferiti con maggior frequenza sono la nausea, il vomito e la stipsi. Du-rante terapie prolungate o ripetute puo` verificarsi una sindrome da malassorbimento con diarrea e steatorrea verosimilmente legata ad inibizione delle lipasi, fenomeni di nefrotossicita` (oliguria,albuminuria, cilindruria, ematuria, iperazotemia) e di ototossicita` (vertigini, ronzii, ipoacusia). Raramente reazioni d`ipersensibilita` con eruzioni cutanee di diverso tipo e sede.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
A seguito di somministrazioni ripetute o protratte puo` verificarsi svilup-po di microorganismi non sensibili; esiste in particolare la possibilita` di enterocoliti stafilococciche. In tali casi il paziente deve essere tenuto sotto controllo istituendo una terapia idonea. E`consigliabile durante il trattamento eseguire periodici controlli della funzionalita` renale e prove audiometriche per svelare tempestivamente segni di nefro e ototossicita`. Non dovrebbero som-ministrarsi contemporaneamente farmaci antiemetici o antichinetosici perche` questi potrebbero impedire il riconoscimento in tempo utile di segni iniziali di ototossicita`. Particolare cautelaoccorre nel trattamento di pazienti con lesioni epatiche anche di modesta gravita` essendo possibile l`accumulo di piccole dosi di antibiotici che talora possono essere assorbite specie a li-vello di lesioni intestinali.
AVVERTENZE SPECIALI:
Nelle donne durante la gravidanza, durante l`allattamento e nell`infanzia il pro-dotto va usato in caso di effettiva necessita` e sotto diretto controllo del medico. La neomicina deve essere usata con cautela in pazienti che assumono farmaci potenzialmente ototossici, an-ticoagulanti e agenti di blocco neuromuscolari. Deve essere evitato l`uso contemporaneo di diuretici molto attivi per il possibile potenziamento degli effetti negativi sui reni e sul nervo acustico.La formulazione sciroppo contiene saccarosio. Di cio` dovra` tenersi conto in pazienti diabetici ed in quelli sottoposti a regime dietetico ipocalorico. E` consigliabile la sospensione della terapiauna volta cessata la sintomatologia legata all`infezione (il trattamento comunque non va prolungato oltre i 3-5 giorni).
INTERAZIONI:
Non si deve somministrare l`antibiotico contemporaneamente ad agenti potenzial-mente nefrotossici (kanamicina, streptomicina, gentamicina, polimixina, viomicina, colistina,
cefalosporine, ecc.).
POSOLOGIA:
1-2 compresse o 2 cucchiai da dessert ogni 6-8 ore, secondo l`esigenza del caso.Nei bambini sopra i due anni 1 cucchiaio da dessert (10 ml) o una compressa ogni 6-8 ore. Per
la preparazione dello sciroppo leggere attentamente le istruzioni sottoriportate. Il trattamentonon va prolungato oltre i 3-5 giorni.
SOVRADOSAGGIO:
Con dosi molto elevate di neomicina, e` possibile la comparsa di manifestazionidi nefrotossicita` ed ototossicita` che richiedono adeguato trattamento (dialisi peritoneale o emodialisi).
STABILITA`:
A preparazione avvenuta e` opportuno utilizzare Bimixin Sciroppo entro quattro giorni, conservando preferibilmente la confezione in luogo fresco.


Versione Stampabile