ANTIDRASI - Posologia, Indicazioni, Effetti Collaterali


RICERCA FARMACO

Ricerche frequenti: Nicetile | Debridat | Microser | Vertiserc | Seki Sciroppo Tosse | Klacid 500 Antibiotico |

SERVIZI E UTILITA'

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO ANTIDRASI

ANTIDRASI

VISUFARMA Srl
PRINCIPIO ATTIVO:
Compresse: diclofenamide 50 mg. Fiale: diclofenamide sodica 75 mg.
ECCIPIENTI:
Compresse: lattosio, amido di mais, gelatina, magnesio stearato. Fiale: liofilizzato:sodio fosfato tribasico. Fiala solvente: sodio cloruro, acqua distillata sterile apirogena.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Inibitore della anidrasi carbonica, appartenente al gruppo difarmaci oftalmici che riducono la pressione all`interno dell`occhio.
INDICAZIONI:
Per il trattamento di vari tipi di glaucoma. Glaucoma cronico semplice (angolo iri-docorneale aperto). Glaucoma congestizio acuto e cronico (angolo iridocorneale chiuso) in aggiunta a terapia miotica. Glaucoma secondario in fase acuta. Controllo della tensione oculareprima di interventi operatori.
CONTROINDICAZIONI:
Ipersensibilita` individuale gia` nota verso qualsiasi componente del prodot-to. Soggetti con porfiria, con acidosi ipercloremica o con gravi affezioni o disfunzioni epatiche, renali o corticosurrenali. Il prodotto e` controindicato, inoltre, nei casi in cui vi sia una netta di-minuzione dei livelli serici di sodio e/o di potassio. La diclofenamide non deve essere usata in pazienti con grave ostruzione polmonare, in quanto questi pazienti non sono in grado di aumen-tare la loro ventilazione alveolare quando si verifica un possibile aumento della loro acidosi.
EFFETTI COLLATERALI:
Con gli inibitori della anidrasi carbonica si possono verificare alcuni effetticollaterali che comprendono: disturbi gastrointestinali (anoressia, nausea e vomito) perdita di peso, costipazione, aumentata escrezione urinaria, coliche renali, calcoli renali, eruzioni cuta-nee, prurito, leucopenia, agranulocitosi, trombocitopenia, cefalea, debolezza, ansia, bolo isterico, sedazione, astenia, depressione, confusione, disorientamento, vertigini, atassia, tremore,tinnito e parestesia a mani, piedi e lingua. Inoltre c`e` la possibilita` che il prodotto possa causare miopia passeggera. In tale evenienza ridurre il dosaggio o interrompere il trattamento.
PRECAUZIONI D`IMPIEGO:
Da usare con cautela in soggetti con grave riduzione della funzionalita`respiratoria. Poiche` la diclofenamide determina un aumento dell`escrezione di potassio, in presenza di cirrosi epatica severa o durante l`uso concomitante di steroidi o ACTH, con l`aumentodella diuresi puo` svilupparsi una ipokaliemia. Anche l`inadeguato apporto alimentare di elettroliti contribuira` all`instaurarsi di un`ipokaliemia. Quest` ultima puo` sensibilizzare il cuore agli effettitossici della digitale (ad es. aumento dell`eccitabilita` ventricolare). In caso di trattamento prolungato, quindi, e` opportuno controllare il quadro elettrolitico; l`ipokaliemia puo` essere prevenu-ta o trattata con supplementi di potassio o cibi ad elevato contenuto di potassio. Come con tutti gli inibitori dell` anidrasi carbonica Antidrasi ad alte dosi causa un certo decremento del flussorenale e della velocita` di filtrazione glomerulare. Da usare sotto il diretto controllo del medico.
AVVERTENZE SPECIALI:
In caso di fenomeni di ipersensibilita` e` consigliabile interrompere la terapia.E
FFETTI SULLA CAPACITA` DI GUIDARE E SULL`USO DI MACCHINE Consigliare attenzione solo in caso dicontemporanea somministrazione di miotici.
USO IN GRAVIDANZA:
Non esistono studi sull`uso della diclofenamide in donne in gravidanza o allat-tamento. Il prodotto non deve essere usato in donne in eta` feconda o in gravidanza.
INTERAZIONI:
Digitale. Steroidi o ACTH. Acido acetilsalicilico. Usare cautela nella somministra-zione concomitante di alte dosi di acido acetilsalicilico e inibitori dell`anidrasi carbonica, in quanto sono stati riportati rari casi di anoressia, tachipnea, letargia e coma che potrebbero es-sere attribuibili all`interazione farmacologica.
POSOLOGIA:
Si suggerisce per gli adulti una dose iniziale di 100-200 mg, seguita da 100 mg ogni12 ore fino ad ottenere l`effetto desiderato. Dosaggio di mantenimento raccomandato per adulti:
COMPRESSE:
25 - 50 mg (1/2 - 1 compressa) da una a tre volte al giorno, secondo prescrizionemedica. F
IALE:
75 -150 mg (1-2 fiale) al giorno per via endovenosa secondo prescrizione me-dica. E` in genere piu` efficace quando somministrata in concomitanza ad agenti antiipertensivi
per uso topico oftalmico. In caso di attacco acuto di glaucoma ad angolo chiuso si puo` usareinsieme ai miotici ed agenti osmotici per ridurre rapidamente la tensione endoculare. Se la pressione endoculare non viene prontamente controllata, puo` rendersi necessario l`intervento chi-rurgico.


Versione Stampabile