Tarcisio Bertone identità cattolica e il dialogo con le culture

28/09/2015 21:01:14 \\ PERSONE \\ 6477 Visite

Le considerazioni del cardinale Tarcisio Bertone, raccolte nel libro "La fede e il bene comune. Offerta cristiana alla società contemporanea', sul ruolo delle università cattoliche, sull'identità cattolica e il dialogo con le culture.

Brano tratto dal volume "La fede e il bene comune', di Tarcisio Bertone

L'attenzione che la Chiesa riserva all'Università cattolica è testimoniata dal fatto che essa ha promosso lungo i secoli diverse Università, tra le quali vanno annoverate alcune fra le più celebri e le più antiche. Ulteriore segno di questa sua cura è la nascita, nell'ambito della Curia Romana, della Congregazione per l'Educazione Cattolica, le cui lontane origini risalgono alle speciali Commissioni istituite dallo Stato Pontificio per vigilare sulle Università di Roma già nel 1431 con Papa Eugenio IV.

Fu però solo a partire dal 1870 che tale Dicastero romano iniziò ad esercitare la sua autorità anche sulle Università e gli Istituti cattolici fuori dell'Urbe e fu nel 1915 che assunse la responsabilità di vigilare sui Seminari. Le successive riforme della Curia Romana, -la prima risalente a Paolo VI nel 1968 e la seconda voluta da Giovanni Paolo II venti anni dopo, con la pubblicazione della Costituzione Apostolica Pastor Bonus,- hanno confermato e meglio definito le competenze della Congregazione per l'Educazione Cattolica sui Seminari, sulle Università e Facoltà e sulle scuole cattoliche.

Suo scopo è pertanto operare: 1) affinché vi sia un numero sufficiente di istituzioni, convenientemente distribuite nelle diverse parti del mondo 2) far sì che esse conservino fedelmente la propria identità e la propria missione.

Da una recente pubblicazione della stessa Congregazione, dal titolo Universitates et alia Instituta Studiorum Superiorum Ecclesiae Catholicae, risulta che nel 2005 le istituzioni universitarie cattoliche nel mondo erano 1861. (&hellip)

Un altro punto particolarmente significativo è il rapporto con le culture, di cui le istituzioni cattoliche devono farsi carico al fine di favorire un continuo e proficuo dialogo tra il Vangelo e la società moderna. In tale comune ricerca vanno difesi e promossi i fondamentali valori della vita umana, della persona, della sua libertà e inviolabile dignità, il senso di responsabilità e l'apertura dell'essere umano al trascendente con l'intangibile diritto alla libertà religiosa. L'Università cattolica, infine, non può non prestare viva attenzione alla dottrina sociale della Chiesa, per incentivare la diffusione di un umanesimo integrale e solidale. In questo modo, la "Lux Vera', la luce del Vangelo di Cristo, che è luce di carità e di intelligenza, può fecondare i saperi umani e, nella legittima autonomia di metodi e linguaggi, senza perdere di vista la necessaria unità del sapere, animare anche la costruzione di una convivenza sociale più giusta e pacifica.

FONTE: LEV
Fonte: http://www.dailyfocus.net/la-fede-e-il-bene-comune

Autore: DAILYFOCUS



Cosa ne pensi? Commenta qui:


LINK SPONSORIZZATI
LINK SPONSORIZZATI


Veicoli presso LINK MOTORS




Franchising

LINK MOTORS - Affiliati ad un marchio dinamico e fortemente redditizio nel settore Auto e Moto!! Franchising