Cantine in Festa per celebrare l´Aglianico del Vulture simbolo di storia e gusto lucano

11/11/2017 17:36:32 \\ NEWS \\ 4 Visite

Cantine in Festa per celebrare l&acuteAglianico del Vulture  simbolo di storia e gusto lucano Prende il via oggi lཇ e domani 12 novembre con inizio alle ore 18 "Cantine in Festa', evento dedicato al rosso più famoso della Basilicata: l'Aglianico del Vulture. L'evento è organizzato dalla Pro Loco di Rionero in Vulture e dal Comune di Rionero con il sostegno dell'Associazione Arcadia, Centro Comunale Anziani, Radio Vulture, Aglianico, Vulcanica, Pro Loco Barile e Scuola di Musica Orsomando. L'Aglianico è un vino DOC del vitigno Aglianico, la cui produzione è consentita nella zona del Vulture, in provincia di Potenza. Annoverato tra i più grandi vini rossi d'Italia è definito il Barolo del Sud, per le varie caratteristiche in comune con il vitigno piemontese. La storia racconta come i primi sapori di questo vino sono di 2600 anni fa.Di origine molto remote, si ritiene che sia stato introdotto dai greci nel sud Italia tra il VII-VI secolo a.C. Altre fonti storiche  certificano l'antichità di questo vitigno costituite dai resti di un torchio dell'età romana ritrovati nella zona di Rionero in Vulture e da una moneta bronzea raffigurante l'agreste divinità di Dionisio, il cui culto fu poi ricondotto a quello di Bacco, coniata nella zona di Venosa nel IV secolo a.C. Un vino simbolo della storia della Lucania nella sua interezza. "Anche questa seconda edizione - spiega una nota della pro Loco di Rionero - si terrà nello storico Piano delle Cantine "Maria Catenacci Rubino' in prossimità della Scuola Media Granata nell'ambito di due giornate dedicate alle grandi degustazioni di prodotti vinicoli e gastronomici, all'arte e alla musica'. Il mercatino dei prodotti tipici di qualità del Vulture, la grande cucina locale, i seminari di degustazione, le mostre d'arte, la poesia, la musica popolare, l'animazione in costume saranno gli ingredienti di due memorabili giornate- evento dove gli spettatori avranno la possibilità di vivere un'esperienza unica. "La manifestazione - riferisce il presidente della Pro Loco Christran Strazza - mira non solo alla valorizzazione dei prodotti tipici della nostra regione ma anche a porre l'attenzione sulla riqualificazione di uno dei luoghi più suggestivi ma dimenticati della nostra città. Con l'Amministrazione Comunale che si è mostrata attenta alla questione, ci siamo attivati affinché il Piano delle Cantine ridiventi nuovamente funzionale non solo per questa occasione ma per tutte le organizzazioni che ne faranno richiesta per riattivare uno dei cuori delle cantine custodi dell'oro della nostra città: l'Aglianico del Vulture'. Un evento di grande richiamo che come ogni anno ha lo scopo di promozionare la storia diluoghi e costumanze del territorio. Un appuntamento che vuole dare impulso anche la grande gastronomia lucana. L'Aglianico, che ben si sposa con i prodotti tipici di questa terra, sarà il protagonista insieme ai legumi e ai funghi. A questi si accompagneranno le celeberrime castagne del Vulture, i derivati delle carni suine e il noto pecorino di Filiano dop, formaggio a latte credo di origini antiche, prodotto dai pastori durante la transumanza. Un dato storico importante. Nel 2012, Poste Italiane emise francobolli raffiguranti i vini di 15 Regioni d'Italia, tra questi uno è stato dedicato all'Aglianico del Vulture. Oreste Roberto Lanza oreste.lanza@basilicatanotizie.net

Continua a Leggere >>



Cosa ne pensi? Commenta qui:


Notizie Simili